GASTROSCOPIA

Per gastroscopia (o EGDS: Esofago-Gastro-Duodeno-Scopia) si intende l'analisi del lume dell'esofago, dello stomaco e del duodeno (il tratto iniziale dell'intestino tenue) attraverso un apposito strumento, il gastroscopio (una piccola sonda). L’esame viene effettuato su Pazienti a digiuno da almeno 10-12 ore, il cui ultimo pasto sia stato essenzialmente a base di liquidi. La sua importanza clinica è fondamentale nella diagnosi precoce e nella valutazione delle affezioni gastroenterologiche.

testo alternativo